“Anna Pirozzi ci regala finalmente la gioia di sentire una Leonora cantata all’italiana, con un mezzo vocale imponente e saldo dal grave fino all’acuto (ripristinando anche la puntatura al re bemolle sovracuto nel terzetto con tenore e baritono del I atto). Oltre alla grande aria del IV atto (“D’amor sull’ali rosee”) e allo straordinario finale, il momento più emozionante della sua interpretazione è stato il grande cantabile della scena del convento con quel paradisiaco filato sul la bequadro di “Può fra gli eletti”.”

Ieri, Oggi, Domani, Opera!

https://tinyurl.com/y69t52kz

Francesco Lodola

Verona, 26 luglio 2019

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.